L'andamento del titolo

Nel 2010 il titolo Ternai ha registrato una performance di borsa positiva e in controtendenza rispetto alla media sia delle Blue Chip italiane sia del settore europeo di riferimento. Il titolo ha guadagnato il 5,3%, a fronte di un calo del 13,2% del FTSE MIB e dell’8,4% del settore DJ STOXX Utilities. Terna nel 2010 è stata l’unica utility europea ad aggiornare il massimo storico, toccando nel mese di novembre i 3,3925 euro per azione.

Rispetto al 2009, i volumi di scambio si sono incrementati del 16%, per un valore complessivo dei volumi trattati (Value Traded, ossia volume x prezzo) in crescita di oltre il 41%.

Dalla quotazione (23 giugno 2004) a fine 2010, Terna ha sovraperformato sia il mercato italiano sia il settore con un apprezzamento pari all’85,9% (vs FTSE-MIB 27,7% e DJ Stoxx Utilities +28%) e un Rendimento Totale del 171,8% (vs FTSE-MIB -7% e DJ Stoxx Utilities +73,6%).

Valore                                                                                                                                                                                                            Prezzzo

Andamento del titolo

Performance calcolate con i prezzi di riferimento del 29 aprile 2011

 

Nel primo trimestre del 2011, la performance del titolo è stata sostenuta da una sequenza di novità: la presentazione del Piano Strategico, i risultati dell’esercizio 2010 e la cessione del fotovoltaico hanno consentito al titolo di sovraperformare il settore con un guadagno del 6,9% rispetto al 2,1% del DJ Stoxx Utilities.

Inoltre si segnala che il 4 aprile il titolo ha registrato il nuovo massimo storico chiudendo la seduta a 3,418 €/azione.