Iniziative nella comunità

Coerente con la volontà di restituire valore alla società civile e alle comunità locali a fronte delle attività di sviluppo e di mantenimento della rete elettrica sul territorio, nel 2010 Ternai ha confermato il proprio sostegno a favore di iniziative sociali, culturali e ambientali.

Le attività di corporate giving di Terna consistono principalmente in sostegni finanziari a iniziative benefiche sotto forma di liberalità e sponsorizzazioni. A queste si aggiungono le risorse dedicate all’organizzazione in proprio di iniziative a favore della comunità, come il Premio Terna, la cessione di beni aziendali e il supporto fornito sotto forma di tempo di lavoro dedicato da dipendenti di Terna a diverse iniziative, in particolare le ore retribuite destinate ad attività di volontariato.

In tutti i casi, i contributi non sono mai erogati a favore di partiti politici o di loro esponenti, così come previsto dal Codice Etico di Terna

Per disporre di un reporting accurato su questi temi, finalizzato sia al monitoraggio interno sia al confronto esterno, Terna ha aderito al London Benchmarking Group (LBG), un gruppo internazionale di imprese impegnate sul fronte del corporate giving che ha sviluppato l’omonimo standard di classificazione delle iniziative nella comunità e dei relativi input (liberalità in danaro e in natura, tempo dei dipendenti) e output(benefici effettivamente generati dalle iniziative, sia per i destinatari ultimi sia per l’azienda).

L’applicazione del Modello LBG comporta una discontinuità rispetto alle evidenze fornite nei precedenti Rapporti. Negli scorsi anni era stato fornito il dato relativo a liberalità e sponsorizzazioni, pari nel 2010 rispettivamente a 575.035 e 958.667 euro (659.425 e 1.100.458 nel 2009). Per consentire almeno un parziale confronto, si segnala che

  • le liberalità sono state ripartite tra le donazioni e gli investimenti nella comunità (progetti che hanno maggiore strutturazione e durata nel tempo). In particolare, ricadono in questo secondo gruppo i progetti “Kami”e Vota il tuo valore”;
  • le sponsorizzazioni, ovvero spese per iniziative di soggetti terzi che prevedono in sede contrattuale una contropartita in termini di visibilità per l’azienda, sono state di norma classificate nelle iniziative commerciali e contabilizzate per metà del loro importo contrattuale, come stima del contributo effettivamente fruito come beneficio da parte dei destinatari. Tuttavia, nei casi in cui il contributo è andato a un’organizzazione non profit rispondendo – come nelle liberalità – essenzialmente a una finalità di sostegno, con scopi commerciali sostanzialmente assenti, la sponsorizzazione è stata considerata a importo intero tra le donazioni;
  • le liberalità in natura sono consistite nel 2010 nella cessione a titolo gratuito di macchinari non più utili a Terna (ad es. generatori diesel) verso organizzazioni non profit che le hanno utilizzate nell’ambito di propri progetti di solidarietà. Ricadono in questo ambito, tra gli altri, i sostegni al progetto di elettrificazione di Kami in Bolivia e al progetto di orticoltura sostenuta da pompaggi alimentati da pannelli solari organizzato da Recosol (Rete dei Comuni Solidali del Piemonte) in Nigeria;
  • il tempo di lavoro – valorizzato con un costo del lavoro orario medio aziendale – consiste nella concessione di permessi retribuiti a vantaggio di dipendenti che collaborano come volontari a progetti di organizzazioni non profit. Nel 2010, la gran parte dei permessi (77%) ha riguardato il progetto di elettrificazione a Kami in Bolivia.

Iniziative nella comunità 2010

Valori in euro  
Valore totale dei contributi (esclusi costi interni di gestione) 1.558.826
Composizione per modalità di contributo  
- In danaro 1.436.74
- In natura (cessione gratuita di beni aziendali) 34.547
- Tempo di lavoro 87.535
Composizione per tipo di iniziativa  
- Donazioni 808.085
- Investimenti nella comunità 114.283
- Iniziative commerciali nella comunità 636.458
Composizione per finalità  
- Istruzione e giovani 81.297
- Salute 35.086;
- Sviluppoi economico 171.575
- Ambiente 32.240
- Arte e cultura 751.64
- Benessere sociale 66.250
- Sostegno per le emergenze 5.000
- Altro 415.733